Alcun vuoto non colma questa nebbia

Alcun vuoto non colma questa nebbia
imperfetta, tra silenzi ed ovattati suoni
di moto e fruscii. D’onde di rimbalzo
s’ode il cinguettio, e frullar di fronde
epitome d’uno spettro tenuto per mano.

Un silenzioso compagno, pianto di cielo
chino a sussurrar timori, là dove lo sguardo
cede il passo al respiro umido e pesante
della terra, mareggiante di verde e grigio
che affonda l’anima fangosa di pensiero.

Nel celato orizzonte il profumo di brezza,
leggera, disegna orlati limiti al tempo,
scorgendomi seduto in questo silenzio,
con mani intrecciate all’erba ed alla bruma,
in questo oceano di idee, creste di pensieri
e ventri di polvere, da cui certo provengo,

ed altro non sono.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...