Come respiro d’animale assopito

Come respiro d’animale assopito,

lenta e silenziosa saliva la nebbia,

aggrappata tra foglie e steli d’erba,

su maggesi brune e prati crisicolla,

tenue e trasparente, come velo di sposa

adagiato da paggi pioppi ad attender,

verso l’altare, l’amante Sole in sposo.

Di ciò, che lo sguardo colma,

l’anima s’inebria ed il cuore attende.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...