Nude, come rami spogli al cielo

Nude, come rami spogli al cielo
in quest’inverno d’anima, tendo
le mie braccia al sole in eclisse,
ed attendo che la luna scosti
i drappi che l’ombra alla luce nega.
Tronco privo d’ogni germoglio
dimoro, là dove le radici mi legano,
nella speranza d’una nuova primavera
che s’attarda, sull’erta via dell’esistenza.
E mentre il tempo vira i suoi colori,
e l’attesa diventa emozione muta,
nel flutto d’una goccia nello stagno
il tuo respiro come una nuvola mi cinge,
e si fa fronda tra quei rami non più soli.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...