Il vento si è fatto grigio

Il vento si è fatto grigio
infrangendosi sulle onde degli alberi,
fronde spogliate della loro primavera
dita vibranti, silenziosi pennelli
d’illusorie nostalgie celesti.

Lento l’inverno penetra
tra le fessure del petto,
prodromo della malinconia
d’un vuoto, che in cristalli di ghiaccio
di te gocciola l’essenza
e la pietra scava
e la mia anima segna.

Sono di fiori nati sul selciato
quei petali che fuggono
lottando contro un refolo del tempo,
congiunti… eppure dispersi,
mentre il cuore freme
e negli occhi il dolore vapora.

Ancora, nel ricordo del sole
l’illusione d’un cielo clemente,
la speranza d’un palmo sfiorato,
che nel dondolio delicato
di questo presente antico
il cuore pulsa il tuo nome
ed il ricordo assoluto della tua assenza.

Annunci

7 commenti su “Il vento si è fatto grigio

  1. Eufemia ha detto:

    Che bella!
    Se dovessi scegliere una parola, userei “aware”, rimpianto.
    Splendida e da rileggere piu’ volte.

  2. Eufemia ha detto:

    Carissimo
    hai ricevuto la nomination per il premio Liebster award
    ecco qua

    http://eueufemia.wordpress.com/2014/01/22/un-premio-inatteso-liebster-award/#respond

  3. melodiestonate ha detto:

    sei bravissimo a scrivere poesie……

  4. ombreflessuose ha detto:

    Splendida, soprattutto la chiusa
    Ciao, Poeta
    Baci
    Mistral

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...