Lego questo frammento di cielo

Lego questo frammento di cielo
in fiocchi di neve, cristalli eterei
che al vento in sussurro omaggio,
tra il profumo di legno e muschio
che il mio passo nel bosco fiancheggia;

le radici del nostro tempo affondano
nella consistenza d’un esistere antico,
mentre le fronde incerte del futuro
dondolano gli intricati rami in cui linfa
il nostro sogno profondo la gemma nutre.

Il fremito del terriccio e delle foglie
musica le note del mio pensare,
mentre s’addensa la mente, e leggero
il vento disegna danze tra gli alberi,
giocando tra ninfe e arbusti,
con il sangue che pulsa, e vaga il cuore…

è una treccia di pensiero, ritorta
in spire di anelli nuziali e languidi baci
questo zefiro che nel luco verdeggiante
il nostro canto sorregge e riflette,
ramo contro ramo, di fronda in fronda,
da sogno in avvenire, da gemma in fiore,
sboccia.