Mormorano le foglie del noce

Mormorano le foglie del noce, mosse dal vento,
un storia lunga e complessa, di sorrisi
e di fantasie legate al dondolio del tempo.

All’ombra di quel gigante di legno e vita
mi corico con i miei pensieri a farmi da guanciale
ascoltando le sue storie come quando
la voce di mio padre mi faceva addormentare.

E bambino mi ritrovo a correre sull’erba,
quella che non ho mai visto,
verde e morbida, umida e profumata,
rincorso da raggi di sole, e dalle rondini.

Il Noce m’osserva e per un attimo tace,
come se il vento non fosse più la sua voce,
ma la mia, lontana e profonda, a confondersi
nelle trame dei rami e dei ricordi.

Ascolto, ancora un po’ quella storia,
sento il sapore della malinconia rigarmi le guance
e brillare a questo sole estivo che mi scalda…
ed è la voce di mio padre a farmi addormentare.

Annunci

6 commenti su “Mormorano le foglie del noce

  1. scrivelucea ha detto:

    Mi ricorda molto don don mi dicono dormi, sussurrano dormi… Pascoli, insomma. Un fanciullino alla ricerca della sua infanzia, di un mondo lontano, in cui trovare sicurezze.

    • RiVerso ha detto:

      Beh, il paragone è ingeneroso verso Pascoli! Io non posso che non esserne onorato.

      Ti ringrazio per l’osservazione, è da parecchio che non leggo Pascoli, e solo grazie a te rileggendomi mi accorgo che quella ricerca, spesso, ci accomuna.

      Un sorriso, RiV.

  2. ombreflessuose ha detto:

    Bisbigli della natura, emozioni dell’ anima
    Sempre bravo
    Buon Ferragosto
    Baci da Mistral

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...