Autunno che di crepitanti passi

Autunno che di crepitanti passi
il selciato ricopri, d’una lontana
primavera sei il crepuscolo.
Nei tuoi colori esplosi all’iride,
nei tuoi pianti gutturali e profondi,
di tutte le stagioni sei colei che più regala
e al mio pensiero meno chiede.

Le cime degli alberi divengono vischiose chiome
che della vecchiaia han visto una stagione di troppo,
così tra i miei capelli mi vesto di te, con un sorriso.

Ed in questo oro e questo sangue
che tra terra e cielo si versa,
m’innamoro della tua ricchezza,
tu che mi costringi a guardare il cielo,
e spero che gli occhi che han conosciuto
la mia primavera, vissuto la mia estate,
sappiano amare anche il mio Autunno.

Annunci