Come un sussurro che trasmuta in brivido l’incanto

Come un sussurro che trasmuta in brivido l’incanto
filtra quest’aria gelida da un sole che si finge primavera,
penetra nel pensiero a passi incerti mentre corone disegna,
e semplice l’animo raggela, come solo uno schiocco di porta
che nel centro d’un fortunale cede e sbatte,
come un quadro che da indissolubile tempo osserva
e d’improvviso s’abbandona al muto silenzio d’un tuono.
E’ un sobbalzo perpetuo tra emozione e vita
quello che nei tuoi occhi s’abbandona,
un riflesso baluginante tra le onde
che inseguo in quella profondità che colma.

Come un sussurro questo rivolo d’aria gelida
scende lungo le tue spalle, lungo le mie,
ad abbracciar come il più intimo esser noi,
mentre ascolti i miei silenzi e io i tuoi
a raccontarci d’una vita non ancora vissuta,
nell’attesa d’un sole che più non finge primavera,
senza il chiasso del mondo ad assordare,
ma in noi, in un sorriso puro e taciuto.
 

Annunci